img-blog2Continuano a cambiare le modalità di fruizione del web e le abitudini di acquisto degli utenti, che sono sempre più alla ricerca di un’esperienza d’acquisto completa, personalizzata e coinvolgente.

Uno studio pubblicato di recente e svolto su più di 200 milioni di acquirenti dislocati in tutto il mondo descrive le nuove tendenze per lo shopping online. Uno degli aspetti che merita un approfondimento riguarda il mutamento del panorama di fruizione del web. Sempre di più gli utenti fruiscono gli ecommerce da dispositivi mobili: il 94% degli intervistati visita uno shop online da mobile, per informarsi su un prodotto/servizio prima di acquistarlo, il 74% degli intervistati aggiunge un prodotto a carrello, mentre il 47% completa l’ordine (contro il 53% che ordina da desktop).
La tendenza generale è quella dell’aumento degli utenti che acquistano in mobilità, e per stare al passo con i tempi bisogna assicurarsi che non vi siano elementi bloccanti il processo d’acquisto, qualunque dispositivo si stia utilizzando. Le barriere dettate dalle tecnologie di fruizione non sono più giustificate: la shopping experience per un utente deve essere sempre la stessa, qualunque sia il device adottato. Anzi: il dispositivo dal quale si fruiscono i contenuti deve risultare impercettibile.

Ai retailer è richiesto, quindi, uno sforzo sempre maggiore nell’individuazione delle esigenze degli utenti, che fruiscono i contenuti nei momenti più disparati: si visita un sito mentre si è in treno, nella sala d’attesa di un aeroporto o di un medico, durante una pausa da lavoro o in coda al supermercato. Immediatezza nel trovare le informazioni e possibilità di ritrovare gli stessi contenuti su altri device,  determinano oggi il successo degli ecommerce. Un utente, ad esempio, vuole ritrovare anche a casa, su desktop, il suggerimento di un prodotto visto sullo smartphone al mattino, mentre viaggava in treno.

I reparti marketing hanno oggi a disposizione tecnologie di marketing automation che rendono possibile tracciare tutto il percorso su un sito da parte di un cliente, attraverso tutti i dispositivi utilizzati dallo stesso utente. In questo modo è possibile proporre alla stessa persona contenuti inerenti i propri interessi, sia attraverso suggerimenti di prodotti sul sito, sia con azioni di retargeting attraverso la proposizione di banner pubblicitari durante la navigazione.

Supportiamo i nostri clienti anche i questo: individuiamo gli strumenti che fanno al loro caso, e li configuriamo per migliorare la loro #ecommerceexperience. Contattaci per saperne di più.